 PERSONAL NOTES OF APPLE'S WORLD AND MORE...

Published: 6 anni ago

[RIFLESSIONI PERSONALI] WWDC13…La Nuova Strada di Apple

Sono passati poco più di 24 ore dalla conclusione del Keynote di presentazione del WWDC13, un evento che molti si aspettavano alla grande, me compreso, e che non ha deluso le aspettative.

wwdc13-about-main_2x

Più di 2 ore di Keynote, con due grandi Revival d’eccezione MAC PRO e iWork; il primo è stato annunciato attraverso un video teaser, che ne ha mostrato il design estetico, al quanto particolare vista la forma a “cestino”, e alcune delle strabilianti caratteristiche tecniche.
Tim Cook lo aveva annunciato, “non abbandoneremo l’utenza PRO”, l’attesa è stata lunga, e lo sarà ancora per qualche altro mese, ma una cosa è certa….il nuovo MAC PRO è qualcosa di allucinante, mai visto prima niente di simile su di un pc o mac, e con un design particolarissimo.

Schermata 2013-06-12 alle 01.50.59

Su iWork, pochissimi se l’aspettavano, me compreso, e invece Apple ha ridato vita ad iWork, ma con una nuova veste, ora “in the Cloud”, cioè accessibile via web, tramite qualsiasi piattaforma PC o MAC e tramite qualsiasi browser, la concorrenza con GoogleDocs è ormai aperta, non dobbiamo fare altro che attendere la fine dell’anno per la prima beta di prova.

iwork-logo

Chiusa la storia dei Revival, c’è stato un piccolo refresh dei MacBook Air con l’introduzione dei nuovi processori Intel Haswell e la nuova generazione di WiFi 802.11ac, sono stati riposizionati anche i prezzi e le relative configurazioni hardware di serie (ora 11 pollici base è dotato di SSD da 128gb).

Schermata 2013-06-12 alle 01.51.28

Abbandoniamo completamente il mondo Hardware e la parentesi iWork, per parlare delle due regine del WWDC: OS X Mavericks e iOS7.

Molto simpatico il siparietto con cui è strato introdotto il nuovo OS X, chiamato prima per scherzo Sea Lion!!! e poi, dopo un paio di secondi di stupore generale, è stato annunciato il suo vero nome: Mavericks che abbandona di fatto la serie dei Felini.

Schermata 2013-06-12 alle 01.51.41

Sulle novità è inutile soffermarsi, in quanto potete leggere tutte le novità su Mavericks direttamente su Tecnologici.net o dal sito Apple, in generale posso dire che mi è piaciuto molto, anche perchè non stravolge niente, e aggiungere non ce n’era bisogno, ma va ad aggiungere delle piccole “chicce”, Maps, Keychain…ecc ecc, molto interessanti.
Mi è piaciuto anche che si è intervenuto parecchio sul lato nascosto del sistema, cercando di garantire sempre il minimo dispendio di risorse (ved App Nap).

Pausa……….ora si parla di iOS7:

Con questo “emozionante” video Tim Cook ha annunciato iOS7:

‘The Biggest Change since the Original iPhone”

Se il mio giudizio fosse stato a “caldo” probabilmente sarebbe stato descritto da un’emozione fortissima, nel vedere come Apple, da sempre conservatrice dei suoi valori, abbia di colpo “distrutto” tutto e ricreato tutto da zero, tutto nuovo, tutto come non si era mai visto su un dispositivo “made by Apple”, EMOZIONANTE!!!!

Schermata 2013-06-12 alle 13.34.10

Tim Cook, Craig Federighi e Jonathan Ive hanno voluto creare una nuova anima per iOS, un qualcosa che si distaccasse completamente dal passato e da quel passato così forte, Steve Jobs, che negli ultimi mesi lo stava portando ad essere percepita come azienda in crisi, o incapace di creare qualcosa di nuovo.

ios7_apple

Ora però, staccandomi dai pensieri puramente emotivi, e dopo aver visto dal vivo iOS7 (Beta 1), installato sul mio iPhone 5, posso dire che si tratta ancora di una creatura che “deve ancora imparare a camminare“, bella, quasi entusiasmante su alcuni aspetti (Lockscreen, sfondi simil 3D…), quanto povera e brutta sotto altri (molte icone sono inguardabili e anche il font non convince su alcune scritte).

Insomma, Ive, ha fatto la prima mossa, forse quella più dura…abbandonare completamente l’eredità di Jobs, per creare un iOS completamente nuovo, ovviamente il giudizio non può fermarsi ora (siamo solo alla prima beta, non è detto che alcuni aspetti possano cambiare nel corso delle beta), ma bisogna aspettare…non solo la versione definitiva che arriverà in Autunno, ma anche le sue revisioni successiva iOS8…ecc ecc per dare un giudizio definitivo alla scelta della “nuova” Apple.

Sulle nuove funzionalità, c’è poco da dire (le trovate tutte qui), alcune le ritengo molto interessanti (Control Center, Airdrop, Keychain…) altre delle semplici evoluzioni (Multitasking, Notification Center…), di certo la più grande “evoluzione” o meglio “rivoluzione ” è sul Design.

In “bocca al lupo” Apple, la strada è stata tracciata……ma per ora è tutta in salita!!!

3 Comments.
  1. Alessandro ha detto:

    A really nice article. Congratulations.
    If you want, i can translate in English your article. I think that this idea could be very important in order to promote your web site. Another, working for a great entrepreneur like you, will be a very satisfactory job for me.
    Best Regards.
    Alessandro

  2. Matteo ha detto:

    Dal mio punto di vista Apple non ha fatto chissà che grandi innovazioni: hanno preso un po’ di funzioni dagli altri sistemi operativi (Android e Windows phone 8 in primis) e le hanno riutilizzate per creare una nuova interfaccia piena di ammennicoli succhia batteria. Il risultato è molto piacevole alla vista, questo è innegabile, ma non si può dire che abbiamo fatto qualcosa di nuovo visto che sono tutte cose presenti in dispostivi diversi. Anche airdrop è una copia: i dispositivi Xperia di Sony, già dal 2011 permettevano di condividere i propri contenuti multimediali e non tramite la rete di casa. Per il resto hanno fatto un buon lavoro di copiatura e rifinitura 🙂

    • fefeIT ha detto:

      Ciao Matteo,

      Grazie per il commento, Il tuo pensiero è più che lecito e in parte lo condivido, ma in questo caso quando parlo di “rivoluzione” intendevo dire che per Apple solo il pensiero di “cambiare” rappresenta una rivoluzione, ancor di più se stiamo parlando di iOS, la “creatura” di Steve Jobs, non è di certo riferito alle funzioni, che sono tutto tranne che rivoluzionarie!!! 😉

      Sul fatto del copia copia, dobbiamo anche dire che oggi nel 2013 è molto difficile immaginarsi una funzione “rivoluzionaria” che non sia stata già pensata se non implementata dalle varie aziende in commercio.

      Comunque come detto, iOS7 è un “work in progress” prima di giudicarlo definitivamente, nel bene o nel male, bisognerà vedere quale strada deciderà di prendere Apple.

      A presto
      MelaTechBlog

Rispondi

Some HTML is OK
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: