 PERSONAL NOTES OF APPLE'S WORLD AND MORE...

Published: 6 anni ago

[RECENSIONE e RIFLESSIONI] Samsung SSD 830

Ciao Ragazzi, rieccomi con un nuovo articolo, oggi parlerò ancora di Mac, o meglio di hardware, il Solid State Disk , e per chiudere il cerchio, dopo la Guida su come montarlo, ecco una breve recensione sull’SSD che ho montato da poco sul mio Macbook Pro, parliamo proprio del Samsung SSD 830 dal taglio di 512 GB.

Era da tempo che cercavo un SSD in rete, in giro c’è ne sono parecchi ed anche con prezzi molto vantaggiosi, parliamo di OCZ con il Vertex 3, di Crucial con l’M4, o ancora di OWC, ma ognugno spulciando bene la rete, sembrava mal digerire il sistema OS X, vuoi per un motivo, vuoi per un altro.
Certo diciamo tutto, Apple, non è proprio contentissima, che i suoi acquirenti, montano un SSD di terze parti, e ciò si capisce dal fatto che, impedisce nativamente di attivare il TRIM, se non strettamente per gli SSD montati da Apple stessa, ad un costo Assurdo!!!!

Ovviamente quando parliamo di SSD, parliamo anche di cifre abbastanza elevata, rispetto ai tradizionali dischi meccanici (HD), valori che fino a poco tempo fà si aggiravano a più di un 1 € per GB, quindi cifre folli per un pubblico di massa.
Però negli ultimo anno, e soprattutto negli ultimi mesi, i prezzi sono scesi di quasi il 70 %, è ormai siamo tranquillamente sotto l’Euro per Gigabyte, ciò è dato soprattutto al consolidamento dei processi produttivi, alla crescita del mercato ed alla concorrenza di settore, sempre più aggressiva.

In rete di battaglie su SSD si, SSD no, se ne vedono di tutti colori, (da ricordare le parole del CEO di Seagate) di certo dal canto mio posso dire che, al di là di tutti i lati negativi che può avere un SSD ( capienza limitata, costo elevato, durata nel tempo, compatibilità..ecc ecc), esso ora come ora è un acquisto fondamentale, se non necessario, perchè il salto prestazionale di un qualsiasi PC/MAC è elevatissimo 😉
Con ciò mi voglio collegare al famoso motto di Saggiamente.com, Blog che consiglio a tutti di seguire 🙂 , + SSD e -GHZ , questo ovviamente non vuol dire che, basterà prendere un qualsiasi PC, vecchio che sia, montargli su un SSD, è abbiamo risolto tutti i nostri problemi, ma c’è da dire che con i livelli di hardware a cui siamo arrivati (Dual-Core/Quad-Core), è più consigliato prendere un processore che non abbia i Ghz Top (Es. un i7 2.0 Ghz invece di un 2.4 Ghz, ma al tempo stesso montare su allo stesso prezzo, un SSD, di qualsiasi taglio esso sia 😉 )

Dopo questa piccola premessa, ma necessaria, torniamo a parlare, della mia Recensione, e quindi, dopo una lunga e accurata ricerca, sono giunto alla conclusione che il Samsung 830 per ora è un ottimo compromesso tra prestazioni/affidabilità in un sistema MAC, che come detto in precedenza mal digerisce SSD di terze parti.

Nel mio caso, ho preferito acquistare il modello da 512 GB, in quanto ho bisogno di molto spazio, e non avevo intenzione di eliminare il SuperDrive, tramite Optibay, così da avere una configurazione ibrida SSD+HD meccanico.
In ogni caso, su Amazon o Pixmania, si trovano moltissime offerte, soprattutto per il taglio da 256 Gb, arrivato a costare anche circa 190 Euro 😉

Parliamo ora di Prestazioni, che dire, il sistema gira in maniera Perfetta, soprattutto con Mountain Lion istallato, per rendervi conto delle prestazioni reali vi posso dare alcune cifre:

Tempo di accensione: Circa 12 Secondi
Tempo di spegnimenti: Circa 6 Secondi
Tempo di avvio applicazioni Sistema: Immediato (è strano non vedere più l’icona saltellare ,) )
Tempi di avvio app terze parti: Photoshop CS6, illustrator CS6 (4 s). Word, Excel, Outlook ( 2 s )

Invece per quanto riguarda il Benchmark del mio disco vi alllego la foto:
Perfettamente allineati, con ciò che è stato dichiarato da Samsung per questo Modello.

Caratteristiche Tecniche alla mano:

Continuando, sotto il profilo Tecnico, Ritengo strettamente necessario sotto ambiente OS X l’abilitazione del TRIM, da eseguire come illustrato nelle precedente Guida, Es. Tramite il Tool Chameleon,  in quanto l’approccio che questo SSD ha con il Garbage Collector è un po’ insolito, rispetto ai controller SandForce, di cui è dotata la concorrenza (OCZ, Kingston..ecc), meno aggressivo, per cui riteniamo necessario, affinché il Samsung 830 lavori in maniera corretta abilitare il TRIM.

Concludo questa breve recensione, promuovendo a pieni voti questo Samsung 830 SSD, e quindi mi sento di consigliarlo a tutti gli utenti “Mac-Users”, che vogliono aggiornare il proprio Mac con un SSD, in quanto ad oggi, dopo più di 2 settimane di utilizzo, su di un Macbook Pro Early 2011, non ho riscontrato nessunissimo problema, in ogni caso mi riservo di darvi notizie nel caso riscontrassi qualche anomali 😉 ma spero di no…..

One Comment.
  1. Marco ha detto:

    Ottimo molto utile sceglierò un samsung

Rispondi

Some HTML is OK
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: