 PERSONAL NOTES OF APPLE'S WORLD AND MORE...

Published: 6 anni ago

23/10 Special Event – iPad Mini…. – Riflessioni Personali

 

It has been a Incredible Year with all of these new products in all of the applications in cloud services, This has been a Truly Prolific Year of Innovation for Apple

 Con questa frase Tim Cook ha terminato il suo Keynote….un Keynote molto interessante, pieno di spunti affascinanti, alcuni in parte già noti, altri invece, ci hanno colto di sorpresa, ma sicuramente questa volta Apple l’aveva preparata grossa, presentando tante novità di prodotto. (alla faccia del little…scritto sull’invito)

Prima di dare un commento su ogni singolo prodotto presentato, vorrei condividere con voi un pensiero su questo Keynote in “generale“, al di là dei prodotti presentati, belli – brutti, utili- non utili, questa presentazione mi ha davvero colpito, sarà stata la diretta dell’evento, ma mi ha davvero entusiasmato dall’inizio alla fine, i tempi sono stati giusti, ogni prodotto ha avuto più o meno la stessa importanza, finalmente si è dato spazio in un Keynote, anche al mondo Mac, a differenza di altre volte quando ci accorgevano delle nuove versioni attraverso un “Apple Store Down”…
Tim Cook, questa volta, è stato davvero coinvolgente, con le classiche espressioni “Incredible” “Unbeliveable” , mutuate dal maestro Steve….è riuscito a dare enfasi ad ogni frase e a ogni momento.
Tornando al discorso “segretezza“, di cui avevo già parlato, anche questa volte le premesse ci dicevano di un Keynote già tutto scritto, in cui Apple avrebbe semplicemente dovuto scorrere le sue Slide, in quanto il resto (caratteristiche, componenti…ecc ecc) lo avevano già fatto i Rumors tempo fà…ma invece così non è stato…Pochi, o quasi nessuno si aspettava un nuovo Design dell’iMac, o addirittura un iPad (4th Generation)…o anche la nuova Tecnologia Fusion-Drive….Insomma era già tutto scritto, ma Apple ha saputo scrivere qualcosa di nuovo nel diario dell’Innovazione.

E quel “Truly prolific year of innovation for Apple” è l’emblema di questo Keynote, o meglio il tassello conclusivo di un Anno che ha visto Apple distruggere tutti i record e tutte le frontiere sull’Innovation Tecnology.

Passiamo ora alla disamina di ogni prodotto presentato:

MacBook Pro 13″ Retina

Con questo prodotto Apple chiude il cerchio della famiglia MacBook, a mio avviso è un ottimo prodotto, che però nasce un pò zoppo, a mio avviso, la mancanza di una scheda video dedicata, e la mancanza di un “opzione” per il processori quad-core, lo rendono di fatto un portatile non Pro, a discapito del prezzo però, che è in linea per un mercato professional e certamente non-consumer.
Probabilmente, il consumatore ideale per questo Mac, se anche ci fosse, è sicuramente una persona che ha bisogno di portabilità (13″), ma che con il MacBook Air, ci si sente al quanto stretto in termini di Risoluzione, e che facendone un uso Only-Business e non Pro ha possibilità di spendere 1780 Euro per un prodotto innovativo
Il mio parere è che con queste caratteristiche si fà prima a prendere un Macbook Air 13″ il costo del Retina non ne giustifica l’innovazione.

Mac mini

In questo caso, nessuna evoluzione tecnologia, al di là del Fusion Drive che però è stato introdotto da Apple parlando di iMac, quindi classico upgrade prestazionale con Processore (Ivy Bridge) Porte USB 3.0 – Thunderbolt – Memoria Ram e possibilità di installare il Fusion Drive … il Prezzo leggermente superiore ma comunque competitivo per essere un Buon Mac – Mini.
Simpatica la battuta di Phil Shiller parlando di Mini (sapevate che parlavamo di mini in questa presentazione) alludendo all’iPad Mini che doveva essere ancora presentato.

iMac

Questa è stata la verà novità, o meglio sorpresa, i Rumors parlavano di un aggiornamento, ma ci aspettavamo un discorso simile al Mac mini, cioè classico incremento prestazione, e invece Apple ci ha saputo stupire, ridefinendo il Design dell’intero dispositivo.
Ora Sottilissimo!!! ….5mm di spessore nella parte più sottile, quasi sembrava un foglio di carta, per poi però nascondere un Design ad imbuto sul retro (ovviamente) ….d’avvero molto bello, perlomeno a vederlo dalle foto del sito Apple.com, ma come sappiamo Apple sa nascondere i difetti, e quindi mi riservo di vederlo dal vivo prima di dare un giudizio definitivo, per adesso lo ritengo Sorprendente!!!
Sia perchè si è riuscito a ridisegnare un Design, che era vincente ormai dal 2007, sia perchè Apple questa volta ci ha messo, come si dice la Ciliegina sulla Torta, aggiungendo al Design qualcosa di innovativo (se così si può dire…) il “Fusion Drive” cioè la possibilità di avere all’interno del Mac un supporto di memoria Flash (SSD) con l’aggiunta di un supporto tradizionale (HDD), e fin quì nulla di nuovo, la novità stà proprio nel software, che adesso automaticamente, senza farci vedere nulla (vedremo un unico Disco) riesce a creare un sistema di Archiviazione Unico (SSD+HDD) ma al tempo stesso di gestire la memoria a seconda dell’uso che se ne fa, ad esempio,  il sistema operativo e le applicazioni più usate verranno automaticamente spostaste sull’SSD, così da essere più veloci, mentre i dati grandi e statici andranno sull’HDD, il tutto senza che ci accorgeremo di nulla, e in questa semplicità sta a mio avviso proprio l’innovazione di Apple …ovviamente sarà un sistema che dovrà essere rodato sul campo, e sicuramente avrà i suoi problemi di gioventù. Ma a mio avviso rappresenterà un punto di partenza (imitazione) anche per gli altri produttori di PC…un po come è stato il Macbook Air per i notebook (vedasi Samsung ChromeBook).
Per il resto, Processore (Ivy Bridge) Porte USB 3.0 – Thunderbolt – Memoria Ram aumentata, e insieme con essi anche il prezzo, ora si parte da 1379 Euro, e purtroppo pare che nella configurazione base non sarà possibile installare il Fusion Drive, Peccato!!! Classica politica Appleinana!!! davvero odiosa…

Chiuso il Monda Mac, si parla di Mobile o meglio di iPad:

iPad (4th Generation)

Questo argomento probabilmente è il più delicato, in quanto, pochi si aspettavano adesso una Revision seppure parziale dell’iPad 3 o meglio del New iPad, uscito poco più di 6 mesi fà, probabilmente la Apple lo sapeva, e sapeva anche che in questo modo ha scontentato, se non deluso parecchi acquirenti….
Il mio pensiero è che, sicuramente Apple con l’iPad 3 non era riuscita a creare un prodotto perfetto, si certo il Retina Display è spettacolare, la fotocamera posteriore finalmente era degna di nota….. ma su molti punti non aveva convinto, vedasi lo spessore, il fatto di avere prestazioni in linea se non meno dell’iPad 2, LTE stroncato per noi Europei (con il relativo cambiamento da 4G a Cellular), Insomma alla Apple il fatto di avere un iPad con parecchi difetti non andava giù, e con questa nuova 4 Generazione, ha rivoluto mettere i puntini sulle “i”, perfezionando un prodotto, che aveva già una solida base Innovativa, quindi ora, Processore A6X con prestazioni all’altezza, LTE per tutti, WiFi potenziato e giusto per allineare il prodotto alla nuovo gamma, Connettore Lighting.
Io penso che con questo prodotto Apple non ha mandato in pensiono l’oramai “vecchio” iPad 3, in quanto il prodotto rimane più che valido, e secondo me, nell’esperienza di tutti i giorni le differenze non si notano davvero, cioè se fosse cambiata l’estetica (Es. più sottile) allora si sarebbe potuto gridare allo scandalo, ma in questo caso, per me, così non è!!!
Poi sappiamo com’è la tecnologia, ci possono essere prodotto più riusciti, che possono competere su un mercato per parecchio tempo (vedasi iPhone4, tutt’ora competitivo), e ci sono prodotti leggermente meno riusciti, che in un mercato fortemente competitivo rischiano, di perdere, posizioni da leadership tecnologica, non sarebbe stato il caso dell’iPad, ma lo sappiamo, Apple nel mondo dei Tablet vuole primeggiare, l’ha ri-Creato lui il settore, e lui vuole essere il primo della Classe

iPad Mini

Questa probabilmente doveva essere la vera grande “novità”  dell’evento di ieri, a quanto pare lo è stata, nel bene o nel male, diciamo che era da tempo che lo conoscevamo, un po come per l’iPhone 5, visto e rivisto dai vari Rumors; al di là delle considerazioni tecniche, di cui parlerò più tardi, ci sarebbe da porsi una domanda, Era necessario per Apple presentare un iPad Mini? (e preciso per Apple!!!)
Secondo me, SI, per spiegare questa risposta mi ricollego al discorso fatto precedentemente, come sappiamo Apple ha praticamente inventato il Settore dei Tablet, cioè ha creato un prodotto, l’iPad, che di fatto ha creato una nuova esigenza in noi consumatori, il Tablet, prima di questo prodotto, penso che nessuno si sarebbe mai posto in mente di avere un tablet (salvo alcuni specifici casi), e ovviamente per tale motivo, possiede una quota di mercato altissima, praticamente con un prodotto riesce a competere con tutta la concorrenza; a differenza del mondo Smartphone, però, in cui l’iPhone ora non possiede più quel Gap evolutivo di 5 anni di cui parlava Steve nel lontano 2007, in quanto la concorrenza ormai è arrivata a livelli ottimi se non superiori per alcuni punti di vista, nel mondo Tablet, questo Gap c’è ancora, e quindi per adesso, cioè nel breve termine, difficilmente la concorrenza riuscirà a colmarlo (Gap sopratutto sul lato software a mio avvio).
L’unica strada o meglio strategia, che è riuscita a percorrere la concorrenza, per fare breccia nel domino di Apple nel settore dei Tablet, è stata quella di segmentare ancor di più il mercato, andando cioè a creare un prodotto che non si metta in concorrenza diretta con l’iPad, ma, che attragga l’interesse dei consumatori con altre esigenze (Es. Portabilità, peso, maneggevolezza…), e quindi sto parlando dei Tablet da 7″ Pollici, tra i quali leader troviamo direttamente Google (Nexus 7) e Amazon (Kindle Fire HD).
E quindi che, Apple con l’iPad Mini, non vuole lasciare spazio e tempo in nessun modo ai Competitor, sopratutto se di mezzo c’è Google (guarda caso, le comparazioni di Phil Schiller sono state fatte proprio con il Nexus 7), cercando, e sicuramente riuscendo, a riprendere nel più breve tempo possibile, anche in questo micro-settore il dominio assoluto.

Parlando di caratteristiche tecniche, invece, si tratta più o meno dell’iPad 2, in versione ridotta, con l’aggiunta di alcune tecnologie (Fotocamera al pari di iPad 4), e con un Design fantastico, sia a livello di peso, che di spessore.
Manca il Retina Display, ma in questo caso la risposta è più che ovvia, iPad Mini (2 Generazione) avrà lo schermo Retina, per adesso non serviva, bisognava lanciare subito sul mercato un prodotto, che d’asse uno scossone a quel micro-settore che si era creato (7 pollici), e uno schermo Retina non è indispensabile, sopratutto se si considera che possiede la stessa risoluzione di un iPad 2, in uno schermo da 7 Pollici, quindi più densità di Pixel.

Il Prezzo? …329 Euro nella versione solo wifi 16Gb, anche quì si è gridato allo scandalo, ma, anche in questo caso lo scandalo non lo vedo, conosciamo tutti Apple, e se conoscessimo un pò di nozioni di Strategia, sapessimo che, se Apple presentasse un prodotto da 199 Euro, non verrebbe più percepita come Esclusiva, o come Cool!!!, perciò il prezzo se pur leggermente più alto dei Competitor, ricordo il Nexus 7 16Gb costa 249 Euro, rappresenta chiaramente un esempio di politica di differenziazione che Apple mette in atto rispetto alla concorrenza.

Concludo il mio discorso sull’iPad Mini, prendendo in considerazione il punto di vista di noi consumatori, Serve a noi un iPad Mini? , ovviamente la risposta è decisamente NO, sopratutto per tutti quelli che già possiedono un iPhone e un iPad, in quanto non va ad aggiungere nessuna caratteristica in più rispetto a ciò che potremmo fare con un iPhone/iPad, discorso diverso e se uno non possiede ne un iPhone, ne un iPad, allora a quel punto il discorso potrebbe essere valutabile, anche se, prima di dare un parare positivo, mi riservo di vederlo dal vivo e provare come si comporta sul campo, e soprattutto nell’usabilità quotidiana.

Concludo questa Riflessioni dicendo che, sicuramente questo è stato il Keynote più bello del 2012, sia dal punto di vista dei contenuti, sia per come si è svolto, mi ha saputo far rimanere incollato al PC dall’inizio alla fine, a differenza di altri, in cui le parecchie pause o momenti morti non aiutavano a mantenere alta l’attenzione.

Una piccolo appunto però lo voglio fare, iOS 6.1 o 6.0.1 che fine ha fatto??…..me lo aspettavo e invece non è arrivato, peccato!!! ….speriamo davvero arrivi nei prossimi giorni che c’è ne bisogno….

Adesso Comunque non resta che attendere almeno Novembre per poter toccare con mano alcuni di questi nuovi prodotti, per gli altri bisognerà attendere addirittura Dicembre (iMac 27″)

Rispondi

Some HTML is OK
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: